Marocco si mobilita, no rifiuti italiani

Rifiuti: migliaia tonnellate emergono da scavi nel foggiano2.500 tonnellate di rifiuti in arrivo dall’Italia: quanto basta per mobilitare la società civile marocchina. Una petizione on line chiede al ministero dell’ambiente di annullare l’autorizzazione a incenerire rifiuti industriali provenienti dall’Italia nei centri di smaltimento del Marocco. La petizione chiede l’intervento del gabinetto reale, perché il paese “non diventi il centro di raccolta della spazzatura internazionale”. Alla vigilia della conferenza della COP22, che si terrà a novembre, a Marrakech, e a pochi giorni dall’entrata in vigore del divieto dei sacchetti di plastica per la spesa, la coscienza ecologica dei marocchini è in allerta. Qualche giorno fa, la notizia dell’arrivo di 2.500 tonnellate di rifiuti di materiale plastico e pneumatici in particolare fa capolino tra le righe sui quotidiani in lingua araba. I rifiuti, sarebbero in arrivo dalla Campania, da un sito di deposito combustibili che si chiama ‘Taverna del Re’ e che ha sede tra la provincia di Caserta e quella di Napoli. Fonte: www.ansa.it

Marocco: il ricamo, un’arte divenuta un tesoro

imagesLe mani corrono veloci sul tessuto, quasi nascondendo l’ago che traccia disegni complicatissimi, ma allo stesso tempo di una bellezza immediatamente percepibile, non solo dall’occhio esperto delle donne, ma anche dagli uomini che, nei secoli, sono rimasti ammaliati dall’arte marocchina del ricamo. Colori, geometrie, rimandi alla natura: è una esplosione di idee e colori il ricamo del Regno, che sta vivendo una seconda primavera di successi, anche se gli artigiani, resistendo alla tentazione di cedere alle mode, hanno saputo mantenere intatta la loro eredità culturale, pur se con elementi nuovi, ma adottati nel rispetto del passato. A onorare questa che è una vera arte è stata una rassegna, organizzata a Casablanca dal gruppo Prestigia e che, significativamente, è stata intitolata “I mille ed un ricamo”, che rimanda al capolavoro della letteratura araba per tracciare la storia di un percorso storico ed insieme artigianale. Continue reading

Ricetta: Kaab el ghazal (Marocco)

images (1)KAAB EL GHAZAL: mezzelune alle mandorle

INGREDIENTI: per la pasta  200 gr di farina 00 – 60 gr di burro – 2 tuorli – 1 cucchiaio di zucchero a velo – 0.3 dl di acqua di fiori di arancio – sale – per il ripieno – 2 tuorli – 200 gr di mandorle pelate – 120 gr di zucchero a velo – 30 gr di burro – 1/2 cucchiaino di cannella in polvere – 0.3 dl di acqua di fiori di arancio Continue reading

Chieti fa gola al Marocco, siglato accordo enogastronomico

imageCHIETI. Confcommercio Chieti guarda al Marocco per ampliare il mercato delle piccole e medie imprese provinciali e per instaurare collaborazioni con il Paese del Nord Africa. È stato infatti siglato oggi, nella sede della Camera di Commercio teatina, l’accordo di partenariato tra Confcommercio Chieti e l’Unione democratica commercianti e artigiani (Udca) di Casablanca che conta circa 37 mila iscritti. L’accordo di partenariato sottoscritto oggi prevede frequenti rapporti, non solo economici ma anche formativi, tra le realtà commerciali di Chieti e provincia e quelle marocchine interessate, in particolare, a quanto ruota intorno ai prodotti enogastronomici di qualità presenti in abbondanza nel comprensorio chietino. Continue reading

Stregoni e magia in Marocco

downloadDa un interessante e alquanto curioso articolo ho appreso qualcosa di nuovo su cultura e tradizione del Maghreb che vorrei condividere con voi!…Lucertole appese, volpi imbalsamate, trecce di capelli, serpenti arrotolati, camaleonti in gabbia, gusci di tartarughe: questa è la vetrina di Jamal, venditore di cadaveri animali di diverse taglie sospesi nell’apertura del piccolo negozio sulla Place delle Epices dove questi animali sono fortemente richiesti e la domanda supera abbondantemente l’offerta. Continue reading

Ricetta: slada del ghella (Marocco)

download (1)SLADA DEL GHELLA: macedonia ai fiori d’arancio

INGREDIENTI: 2 Kg. di frutta di stagione – 100 gr. di zucchero – 3 limoni – 3 arance – 2 cucchiai di acqua di fiori d’arancio – 1 cucchiaio di miele.

Sbucciate la frutta e tagliatela a cubetti, spremete i limoni e le arance e mescolate lo zucchero e il miele con il succo. Versate la frutta in un’insalatiera e bagnate con il succo zuccherato. Appena prima di servire aggiungete l’acqua di fiori d’arancio.

 

Marocco: alluvione provoca 28 morti

Flooded streets in CasablancaAlmeno 28 persone sono morte in seguito a un maltempo “eccezionale” che ha colpito negli ultimi tre giorni il sud del Marocco. Violenti temporali e 250 millimetri di pioggia caduti in poche ore hanno causato inondazioni e esondazioni di fiumi ai piedi del massiccio dell’Atlante. La località più colpita è Guelmin, situata a circa 200 chilometri da Agadir, alle porte del Sahara. Elicotteri sorvolano l’area in cerca di persone che si sono salvate ma restano “circondate” dalle acque.

Fonte: www.ansa.it