Libia: la mappa delle milizie

INFOGRAFICA: dalle speranze della Rivoluzione all'avanzata dell'Isis gli ultimi quattro anni in LibiaUna Libia politicamente spaccata in due e attraversata da milizie armate e jihadisti che con l’Isis sono avanzati nelle ultime settimane da est a ovest.

Questa in sintesi la ‘mappa’ dei protagonisti in campo.

* ISIS – E’ stata Derna, ex provincia dell’Italia coloniale sulla costa orientale del Paese, la prima città libica a giurare fedeltà allo Stato islamico e al ‘califfo’ Abu Bakr al Baghdadi, lo scorso autunno. Inizialmente circoscritta a Derna, con poche centinaia di uomini tra cui iracheni e yemeniti e campi di addestramento sulle Montagne verdi della Cirenaica, la presenza dei jihadisti dell’Isis si è spostata nelle scorse settimane a Tripoli, dove il 27 gennaio ha compiuto un sanguinoso attacco all’hotel Corinthia. Di pochi giorni fa, la notizia dell’ingresso di uomini di Baghdadi a Sirte e in altre località dell’ovest del Paese. Continue reading

Inferno di cristallo a Dubai

Dubai-Building FireUn inferno di cristallo a Dubai. Un vasto incendio è scoppiato nella Torch Tower di Dubai Marina, uno dei grattacieli residenziali più alti del mondo, ma per fortuna tutto si è risolto con una grandissima paura e con ingentissimi danni, le autorità hanno detto che al momento non si segnalano vittime. Le fiamme, sviluppatesi intorno al 50/mo piano, avrebbero divorato dai 10 ai 15 piani dell’edificio, verso l’alto, alimentate anche dai forti venti. Centinaia le persone che sono state evacuate. Continue reading

Minacce dell’Isis contro Roma

Minacce Isis a Roma, spunta la bandiera nera sul ColosseoSpunta anche un’immagine della bandiera nera dell’Isis sul Colosseo nell’ultima provocazione propagandistica dello Stato islamico. Su twitter un account affiliato all’Isis libico ha pubblicato tre giorni fa la foto di un jihadista armato, davanti al mare, che guarda il Colosseo sullo sfondo. Una scritta recita l’Isis “dalla Libia sta arrivando a Roma”. L’account è nella ‘lista nera’ degli obiettivi di Anonymous, che ha lanciato un’operazione per ‘spegnere’ il network dei jihadisti. Fonte: www.ansa.it

Il giardino delle favorite

31aRrs5+WQL._BO1,204,203,200_Costantinopoli, 1599. Una città tagliata in due dallo stretto del Bosforo, il lembo di mare che separa l’Europa dall’Asia. Un crocevia di popoli e di culture, lunghe carovane di schiavi provenienti dall’Africa e mercanti europei, giovani donne orientali, ambasciatori e faccendieri. Una temperie di volti e di storie che si incontrano in una città in fermento, una fucina di idee sferzata da venti di vendetta. Continue reading

Stregoni e magia in Marocco

downloadDa un interessante e alquanto curioso articolo ho appreso qualcosa di nuovo su cultura e tradizione del Maghreb che vorrei condividere con voi!…Lucertole appese, volpi imbalsamate, trecce di capelli, serpenti arrotolati, camaleonti in gabbia, gusci di tartarughe: questa è la vetrina di Jamal, venditore di cadaveri animali di diverse taglie sospesi nell’apertura del piccolo negozio sulla Place delle Epices dove questi animali sono fortemente richiesti e la domanda supera abbondantemente l’offerta. Continue reading

Libia, allarme per possibili infiltrati Isis sui barconi

minaccia_isis.jpg_415368877Nuovo allarme su un presunto piano dell’Isis per infiltrare i jihadisti sui barconi degli immigrati e attaccare il Sud Europa, a cominciare dall’Italia. Gli 007 frenano, e rilevano che finora “non ci sono evidenze” di questo tipo. Ma il Governo spiega che la minaccia terroristica al momento è imprevedibile, e l’opposizione chiede il blocco degli sbarchi. Il clima è comunque tesissimo: a Roma, secondo quanto riferisce in esclusivaL’Espresso, l’antiterrorismo sarebbe sulle tracce di due presunti estremisti libici.

Continue reading

Caos Libia: raid egiziani a Derna, domani vertice Onu

mappa-espansione-isis-libia1-300x168Libia nel caos. Proseguono gli attacchi aerei dell’aviazione egiziana contro le postazioni dello Stato Islamico per vendicare l’uccisione dei 21 egiziani cristiano-copti decapitati a Sirte dai miliziani. Sette raid sono stati compiuti la scorsa notte, provocando decine di morti, e nuovi raid hanno colpito le basi dell’Isis e del gruppo Ansar al Sharia (affiliato all’Isis) a metà mattinata sempre a Derna, situata lungo la costa libica. Non solo, i bombardamenti odierni hanno interessato anche le due località di Bengasi e Sirte. E l’offensiva aerea non accenna a fermarsi, anche per via del rapimento di altri 35 egiziani in diverse aree della Paese. Continue reading