Ritmo Zaffa

darbuka02_0Il ritmo Zaffa o Zaffah è in 8/4. E’ diffuso in tutto il Medio Oriente per accompagnare il corteo nuziale. Si usa anche all’interno di altri brani musicali, magari per alludere al matrimonio.

Dum tak a tak tak dum tak tak

Un esempio di zaffah tratto da un film egiziano (“Afrita hanem”, la principessa-diavoletto) con la famosissima attrice-ballerina bambina Feirouz e il mitico attore comico -caratterista Isma’il Yaseen Continue reading

Ritmo Wahda

imagesRitmo in 4/4 con con la caratteristica di avere solo un DUM sull’attacco iniziale del ritmo. Il nome wahda infatti significa primo, inteso non solo per la presenza del primo accento DUM, ma anche dal punto di importanza del ritmo essendo esso ritmo ottimale per l’accompagnamento vocale. Il ritmo wahda è un ritmo leggero e sospeso e viene molto spesso “riempito” e abbellito con rulli con svariati spostamenti di acenti, tranne che ovviamente del primo DUM. Si può trovare la stessa fomula ritmica, o meglio dire derivanti del wahda con qualche variazione, in diverse estensioni ad esempio, Malfuf 2/4, Libi 2/4, Wahda wa nus (maqsum) 4/4, Wahda kabir 8/4 e Ciftitelli 8/4. Continue reading

Il maestro dei maestri: Mahmoud Reda

downloadNato il 18 marzo 1930 a Il Cairo, Egitto, Mahmoud Reda è un pioniere del teatro-danza in Egitto. Solista, coreografo e direttore di centinaia di produzioni, Mahmoud Reda ha girato in oltre 60 paesi, esibendosi sui palchi più prestigiosi del mondo. E ‘stato anche attore, ballerino e coreografo nei film popolari egiziani. Partecipante ai Giochi Olimpici di Helsinki nel 1952, Mahmoud Reda ha rappresentato l’Egitto in ginnastica dopo aver vinto una medaglia d’oro in libero esercizio presso i paesi arabi durante i Campionati di Alessandria nel 1950. Mahmoud Reda era allievo di Ali Reda. A quel tempo, Ali Reda ballava salsa, merengue, tango, valzer e altri balli latino-americani e a Mahmoud Reda piaceva lavorare con lui. Come membro della sua compagnia, ha iniziato a ballare folklore argentino e ha viaggiato con la troupe in molti paesi. Quando il contratto si è concluso è tornato al Cairo. Continue reading

Danza del ventre: una tradizione antichissima

fabbi-fabio-fabbio-1861-1946-i-the-dancer-1087792La danza orientale, come tutte le danze tradizionali, affonda le sue radici nelle funzioni rituali-religiose del periodo pre-Islamico, come il rito mesopotamico legato alla figura della Grande Madre, durante il quale venivano pronunciate preghiere ed invocata la fertilità tanto della terra quanto delle donne. Queste danze rituali avevano luogo generalmente durante cerimonie comuni, per rivolgere preghiere a divinità e forze naturali e per impetrarne i favori. Alcuni credono che nasca come danza della fertilità, la fertilità della terra e delle donne. Anche l’atto sessuale e la capacità di procreare furono rappresentati con questa danza, con i movimenti del bacino che veniva fato ruotare, oscillare e sussultare. E’ una danza che si fonda sulla conoscenza di tutto il corpo e sull’attività di tutti i muscoli che lo muovono. Si basa su di una perfetta consapevolezza del legame tra mente e corpo e genera in chi la pratica condizioni psicologiche che influiscono positivamente sull’organismo, tanto da poter essere utilizzata come una vera e propria terapia per alcuni disturbi fisici.

Continue reading